Perturbazione in transito: ecco dove NEVICHERA’ tra lunedì e martedì

Nell’articolo precedente abbiamo parlato delle piogge. Qui invece intendiamo approfondire la questione piuttosto delicata delle NEVICATE, che al nord si potranno spingere a tratti anche fino a quote molto basse se non persino in pianura. Aiutiamoci dunque con l’animazione fornita qui sotto e commentata zona per zona nella continuazione dell’articolo.

Primi fiocchi lunedì mattina sulle Alpi Marittime e Cozie (500-700 metri), in estensione tra pomeriggio e sera all’Appennino Ligure, alla Valle d’Aosta e ai settori piemontesi e lombardi. Inizialmente la quota media si attesterà tra 500 e 700 metri, ma è previsto un calo in Piemonte sino a livelli pianeggianti (pur se in forma intermittente). Probabile spruzzata anche a Torino tra la tarda serata e la prima parte della notte su martedì. Fiocchi a intermittenza anche sulla pianura lombarda e sull’Emilia occidentale martedì notte; possibile spruzzata anche su Milano e Piacenza nel cuore della notte (orientativamente) tra le 03.00 e le 05.00), nevischio o mista a pioggia a Parma.

In pianura attecchimento temporaneo possibile ma accumuli scarsi o trascurabili. In montagna (quote superiori a 1.500 metri) anche 30-40 centimetri di neve fresca. Livello medio delle nevicate tra 300 e 400 metri su tutti i fondovalle montani, 600-800 metri sul versante marittimo dell’Appennino Ligure. Martedì mattina il cuore delle nevicate si sposta sul Triveneto interessando anche i fondovalle montani; probabilmente interessate Trento, Bolzano e Belluno. Fiocchi solo sopra i 700-800 metri in Friuli Venezia Giulia, dove il grosso della precipitazione cadrà tra la tarda mattinata e il tardo pomeriggio di martedì.

Luca Angelini