18 October 2021

.

Piemonte e Ponente ligure, l’incubo ALLUVIONE incombe

E’ ALLUVIONE: edizione straordinaria per aggiornare quanto sta avvenendo sull’estremo nord-ovest italiano che, come era nelle previsioni, è stato pesantemente colpita dal maltempo, La zona interessa aree densamente popolare, dove risiedono milioni di persone e per questo da tenere ancor più sotto controllo.

L’incubo alluvione incombe sui due versanti dell’Appennino Ligure di Ponente, tra Imperiese e Cuneese, ma anche nelle zone limitrofe, il Savonese in Liguria, l’Alessandrino, Torinese fino al Biellese in Piemonte, la situazione di tenuta idrogeologica del territorio è particolarmente delicata. Allagamenti dovuti ad esondazioni di numerosi corsi d’acqua interessano diverse zone del Ponente ligure, non solo nella provincia di Imperia, ma anche in quella di Savona.

LE EMERGENZE PIU’ GRAVI IN LIGURIA: tra tutte segnalo che una frana ha invaso la strada provinciale che porta a Cenova, piccola frazione del comune di Rezzo. Attualmente il centro abitato risulta isolato. Isolati anche i comuni di Armo e le frazioni Moano e Trastanello, in quanto le strade invase dall’acqua per via delle piogge torrenziali. Una frana, inoltre, si è abbattuta sulla strada provinciale, travolgendola. La situazione nell’entroterra imperiese è drammatica. Preoccupano i livelli dei torrenti Argentina nel comune di Montalto Ligure (Imperia) e Arroscia tra l’Imperiese e Savonese che hanno superato la prima soglia di piena ordinaria.

Criticità segnalate anche nel Savonese. Il comune di Murialdo è isolato per il crollo del ponte stradale di accesso. Apprensione anche a Pietra Ligure dove, dopo 50 anni, è esondato il torrente Maremola. Esondato poco fa anche il fiume Letimbro al Santuario di Savona.

cumulate-giovediLE EMERGENZE PIU’ GRAVI IN PIEMONTE: in Piemonte situazione delicata nel Cuneese, con focus particolare lungo il percorso del fiume Tanaro già esondato in diversi punti, come abbiamo approfondito in questo editoriale. E’ finita sott’acqua, come nell’alluvione del 1994, la caserma Galliano di Ceva, sede del Centro di Formazione del Corpo Forestale dello Stato. Intanto inizia ad esondare anche il fiume Po a Torino nella zona Murazzi.

INFINE LA LOMBARDIA: intanto in Lombardia, la Provincia di Pavia ha deciso di chiudere il ponte della Gerola per fronteggiare l’emergenza provocata dalla piena del fiume Po. La chiusura è scattata alle 17.00 di oggi, giovedì 24 novembre, sino a cessata emergenza.

GLI ULTIMI BOLLETTINI DI ALLERTA: per la regione Piemonte vi invito a consultare questa pagina. Per la regione Liguria vi invito a consultare questa pagina. Vi anticipo che le autorità invitano a non mettersi in viaggio verso quelle zone, se non in caso di estrema e improrogabile necessità e, nel caso, di adoperarsi con la massima attenzione e prudenza.

PAGINE CORRELATE:

Report Luca Angelini

Piemonte e Ponente ligure, l’incubo ALLUVIONE incombe