29 November 2020

Piogge, per una settimana ancora sopra la media quasi ovunque

Come abbiamo già avuto modo di approfondire, i regimi di persistenza che stanno caratterizzando con sempre maggior frequenza la circolazione atmosferica delle medie latitudini, risultano determinanti nell’alternare lunghi periodi asciutti ad altri lunghi periodi piovosi.

Non è corretto parlare di compensazione, perchè il tempo non ha memoria, tuttavia a conti fatti, questa fase di surplus pluviometrico, unitamente al campo di temperature quasi ovunque al di sotto della media, pare voler pareggiare i conti con un trimestre invernale particolarmente mite e avaro di precipitazioni.

Quello che conta è comunque quell’azzurro proposto dalla modellistica numerica (esaminata in chiave probabilistica) e che corrisponde ad un prolungamento di questa fase piovosa ancora per almeno un’altra settimana.

La carta in oggetto (clic per aprirla) mette in evidenza che fino al 17 maggio prossimo quasi tutta l’Italia si troverà a ricevere ulteriori precipitazioni, tali da prolungare la fase di surplus pluviometrico. Solo le Isole Maggiori e parte del nord-ovest riceveranno piogge complessivamente minori.

Gli accumuli di picco stimati numericamente individuano una sommatoria generosa, pari a 120-150 millimetri totali nei prossimi 7 giorni, sulle regioni di nord-est e su quelle centrali adriatiche, nella media, quindi tra 40 e 60 millimetri su Lombardia, resto del centro e sud peninsulare, sotto media, ossia tra 5 e 15 millimetri al nord-ovest e sulle Isole Maggiori.

Luca Angelini

Powered by Siteground