Piogge e temporali, ecco dove colpiranno giovedì 9 giugno

Una previsione piuttosto semplice se si rimane larghi con le distanze e non si entra troppo nei particolari, una previsione molto difficile se ci si addentra nei meandri di zone, orari, micro-aree e dettagli vari.

Fatto sta che siamo arrivati ad un crocevia, nel bel mezzo del quale l’aria umida e stagnante che ha regnato per diversi giorni sull’Europa e sull’Italia, verrà in parte sostituita da correnti di diversa origine. L’uno-due partita mercoledì pomeriggio, con i previsti temporali che si sono fatti strada ad iniziare dalle zone montuose, soprattutto del nord e del centro, proseguirà anche giovedì 9, con il contributo anche della coda di una perturbazione.

Quest’ultima, nata dalla spinta operata da un impulso di aria fredda originatasi al largo della Groenlandia, punterà l’Europa orientale, ma la coda periferica riuscirà ad “imbucarsi” tra i temporali nati dall’instabilità convettiva precedente e attraversare così tutta l’Italia da nord a sud. Se qualcuno si ricorda lo schema previsionale che avevo dato nella giornata di domenica, dove si parlava appunto di giovedì come la giornata “peggiore“, ossia più piovosa della settimana in Italia, non potrà far altro che confermare questo quadro.

Dove potrebbe piovere in fin dei conti giovedì?

Suddividendo la giornata in mattina, pomeriggio e sera possiamo indicare che al MATTINO rovesci, anche temporaleschi, saranno più probabili e frequenti su Triveneto ed Emilia Romagna, mentre si avranno schiarite in un contesto di variabilità sul resto del nord. Qualche acquazzone non si esclude però anche in Lombardia, Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo e Campania.

Con il passare delle ore e, ancor più nel POMERIGGIO, estensione delle zone temporalesche su gran parte dell’arco alpino, ancora su vaste zone del nord-est, su quasi tutto il centro peninsulare, su diversi settori del sud, Sicilia compresa, ma ad esclusione del Salento. Asciutto e in prevalenza soleggiato in Sardegna.

Prima di SERA i temporali passeranno probabilmente a interessare gran parte del Piemonte, bassa Valle d’Aosta, pianura lombarda, basso Veneto, vaste zone dell’Emilia Romagna, su quasi tutti il centro peninsulare e, più a carattere sparso, anche nelle zone interne del sud, Sicilia compresa.

La tendenza per venerdì 10 vede un generale miglioramento, seppur con qualche ulteriore nota di instabilità ancora presente tra la Romagna e le regioni centro-meridionali peninsulari.

Luca Angelini

Piogge e temporali, ecco dove colpiranno giovedì 9 giugno

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.