Pioggia e neve 15 febbraio: i presi e gli esclusi

Pur essendo un strumenti incredibilmente raffinati e indispensabili per formulare le nostre previsioni, i modelli numerici forniscono una simulazione della realtà e non la realtà stessa. Quindi a volte, per motivi interni proprio alla struttura matematica del modello che non stiamo a spiegare, la differenza tra simulazione e realtà può scadere in qualche sfumatura. Chi si trova lungo lo “sfumato” però si ritrova con un tempo diverso da quello che era stato previsto. Nel nostro caso le nevicate che, per quanto deboli, erano state previste per la pianura piemontese, hanno disertato i settori più occidentali ma si sono allungate di qualche decina di chilometri lungo quella emiliana.

Ad ogni modo, la mappa che abbiamo allegato all’articolo (fonte Rete Meteonetwork), ci indica le aree dove oggi, martedì 15 febbraio, la perturbazione prevista ha portato piogge e nevicate. Il dato è rappresentato in millimetri di acqua equivalente nelle ultime 20 ore circa (dalla mezzanotte alle 20.40 di martedì). Si noti l’estremo nord-ovest e il medio versante adriatico rimasti praticamente all’asciutto. Per le aree del sud finora escluse invece, come abbiamo approfondito in questo precedente articolo, dovremo attendere le prossime ore per avere un quadro delle piogge che effettivamente cadranno.

Luca Angelini