25 November 2020

Possibile passaggio PERTURBATO tra mercoledì sera e giovedì

Ricordate quanto avevamo intravvisto là nel bel mezzo dell’Atlantico e che sembrava farsi avanti alle porte dell’Italia a partire dalla sera di mercoledì 2 marzo? Ebbene, vi propongo giusto un flash per vedere a che punto siamo e cosa ci possiamo aspettare in concreto.

Carta in quota (prima figura in alto): siamo alle ore centrali di mercoledì 2 marzo e il lobo freddo (-35°C alla quota di 5.100 metri) ha raggiunto il Mare del Nord. La sua rapidità di trasferimento da una parte all’altra dell’Atlantico (era partito dall’Artico canadese lunedì 29 febbraio) ha preservato buona parte del suo potenziale freddo, con approfondimento della vorticità ciclonica. L’interferenza con un cuneo anticiclonico sul Baltico causerà la scissione del lobo ciclonico, il cui perno rimarrà stazionario sul posto, rilasciando però un minimo secondario alla volta della Francia.

Carta al livello del mare (seconda figura in basso): notiamo che la struttura è presente anche nei bassi strati. Trattasi pertanto di un vero e proprio vortice con tanto di perturbazione a separare il limite di massa dell’aria fredda artica marittima da quella meno fredda polare intermedia. Mercoledì il fronte dell’aria fredda si sarà portato a ridosso del versante nord-alpino.

bMa quel che a noi interessa è che questa perturbazione riuscirà a valicare le Alpi nella sera di mercoledì, apportando un temporaneo peggioramento al nord (escluso Piemonte e Liguria) con piogge e nevicate fin verso gli 800 metri (in calo fino a fondovalle sui settori alpini di confine nella successiva nottata). Sempre nella notte non si esclude la possibilità di temporali sul Friuli Venezia Giulia con possibili temporanee nevicate anche a quote più basse.

Giovedì mattina rasserena al nord-ovest (esclusa alta Valle d’Aosta) e sulla Sardegna, ultimi rovesci al nord-est e sulla Romagna (dove migliorerà nel corso della giornata), in trasferimento verso il centro-sud. Quota neve tra 800 e 1.200 metri. Nel pomeriggio migliora anche sulla Toscana e sulla Sicilia.

Maestrale ovunque, forza 9 in Sardegna con mari molto agitati o grossi, possibile Foehn al nord-ovest. Temperature in diminuzione ad eccezione della val Padana occidentale.

Ulteriori dettagli nel video di domani sera (martedì 1 marzo). Vi aspetto.

Luca Angelini

 

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.