4 December 2020

Le stazioni meteo preferite dagli appassionati

I possibili TEMPORALI di martedì 26 settembre in Sardegna

Un altro piccolo asse di saccatura, che equivale in buona sostanza ad un nocciolo di aria fredda in sorvolo alle quote superiori, e inserito entro un mulinello di vorticità ciclonica, al di sopra di uno strato calmo nei bassi strati ed ecco che il rischio di temporale si fa concreto.

Nel caso di martedì 26 settembre il transito di questo cavo d’onda in discesa (come latitudine) dalla Francia in direzione del Tirreno, andrà a instabilizzare la colonna atmosferica in corrispondenza della Sardegna.

Sull’Isola dunque ci attendiamo lo sviluppo di un corpo nuvoloso ben organizzato, con possibilità di precipitazioni, che in prevalenza si manifesteranno a carattere convettivo (temporalesco). La risposta della ventilazione nei bassi strati, che risente dell’interferenza orografica da parte della Corsica, ci induce a ritenere probabile che i fenomeni più intensi possano verificarsi sui settori a nord dell’Isola, quindi soprattutto Nurra, Anglona, Logudoro, Gallura e Baronie.

Attenuazione dei fenomeni in serata e successivo trasferimento degli stessi verso il meridione d’Italia.

Luca Angelini

I possibili TEMPORALI di martedì 26 settembre in Sardegna