24 October 2020

Prepariamoci, nei prossimi giorni attesi temporali localmente forti al nord

Per ora è solo una anticipazione, ma la strada che ci indicano i modelli numerici simulando lo stato futuro dell’atmosfera sembra già piuttosto chiara: il passaggio di un cavo d’onda ciclonico, ovvero della coda di una perturbazione, sulle nostre regioni settentrionali, causerà fin dalle prossime ore una progressiva instabilizzazione atmosferica a partire dalle aree alpine.

I prodromi di questa situazione si sono già manifestati localmente su alcune zone montuose di Veneto, Piemonte e Lombardia. Nei prossimi tre giorni (mercoledì 22, giovedì 23 e venerdì 24) è attesa una escalation temporalesca sulle nostre regioni settentrionali, a partire proprio dalle aree alpine.

MERCOLEDI 22 temporali pomeridiani su Alpi e Prealpi. Tra la sera e la notte su giovedì 23 possibile discesa irregolare di locali spunti temporaleschi anche in val Padana. Attenzione al rischio di fenomeni localmente violenti per possibili grandinate e forti colpi di vento.

GIOVEDI 23 rovesci sparsi possibili già al mattino sulle aree montuose del nord, sia lungo le Alpi, che sull’Appennino settentrionale, che potranno evolvere a temporali nel pomeriggio quando potranno raggiungere a tratti anche la fascia pedemontana. Tra la sera e la notte interessate co isolati forti temporali le aree padane.

VENERDI 24 possibili forti temporali già al mattino su Lombardia, Triveneto in estensione al pomeriggio all’Emilia-Romagna. Fenomeni in attenuazione a partire da ovest.

Il tutto andrà confermato di giorno in giorno con ulteriori particolari. Continuate a seguirci.

Luca Angelini

Powered by Siteground