15 October 2019

Prima metà di giugno, Europa divisa in due dalle temperature

Già ad un primo sguardo della nostra figura (clic per aprirla) si nota una vistosa differenza nella distribuzione media delle masse d’aria sul continente europeo. La mappa rappresenta l’anomalia media delle temperature rilevata dal 1° al 15 giugno.

Si evince una notevole anomalia negativa delle temperature che coinvolge l’Islanda, scende verso le Isole Britanniche, prosegue su Francia e Spagna per terminare sull’Africa nord-occidentale. Spicca in particolare il Portogallo con quei -5°C al di sotto della media della prima metà di giugno.

Proseguendo verso est si nota invece una vasta anomalia positiva delle temperature che dal nord Africa sale su in blocco e va a coinvolgere gran parte dell’Europa centrale ed orientale, interessando anche l’Italia, soprattutto il centro e il sud. I massimi di questa anomalia spettano però ai Paesi della Mitteleuropa, con valori fino a 4-5°C sopra la media che poi sfumano verso la penisola Scandinava e la Russia europea.

Da notare infine che questa anomalia ha intaccato meno le temperature sui nostri mari (e sul Mediterraneo in generale) che devono ancora smaltire le frescure di maggio.

Luca Angelini

Powered by Siteground