4 December 2020

Le stazioni meteo preferite dagli appassionati

Prima parte della settimana in compagnia dell’alta pressione, ecco il TEMPO che ci aspetta

Alta pressione come era nelle previsioni. E’ già arrivata e ha portato il cielo azzurro sui su diverse regioni, specialmente sui colli e sui monti, mentre l’accumulo di umidità nei bassi strati ha causato la formazione di nebbie e nubi basse lungo l’asse padano e anche su alcuni settori costieri dell’Adriatico. Oltre all’umidità si accumuleranno purtroppo anche le sostanze inquinanti e la qualità dell’aria nelle nostre grandi città diventerà pessima.

La blanda depressione che sta interessando con le sue ultime frange nuvolose le Isole Maggiori si allontanerà ulteriormente e darà modo anche su queste regioni al ripristino di condizioni soleggiate.

Il quadro che abbiamo descritto si ripeterà anche nei prossimi giorni, anche se, man mano l’apporto di aria umida si farà sempre più evidente e tale da “sporcare” il cielo su porzioni di territorio sempre più vaste. Il quadro delle temperature si manterrà quasi ovunque al di sopra della media, anche se non di molto, con scarti maggiori lungo le Alpi, dove il limite dello zero termico in libera atmosfera si attesterà mediamente intorno a 2.500-2.800 metri. Più freddo e umido in val Padana.

Mercoledì 31 poi, si potrà avere anche qualche debole pioggia sulla Liguria e sulle regioni del versante tirrenico, in particolare Toscana e Lazio e cieli nuvolosi su gran parte d’Italia per il richiamo operato da una perturbazione in avvicinamento dalla Francia. Quest’ultima poi dovrebbe transitare sull’Italia nella successiva giornata di giovedì 1 febbraio, ma di questo approfondiremo in un prossimo editoriale.

Luca Angelini

Prima parte della settimana in compagnia dell’alta pressione, ecco il TEMPO che ci aspetta