21 October 2020

Prospettive febbraio: Europa fuori dall’inverno?

Dopo gennaio anche il mese di febbraio bruciato così? La strada sembra tracciata, almeno sulla carta. Secondo le proiezioni statistiche elaborate dal CFS della NOAA, l’ente meteorologico e climatico statunitense ( cartina qui sopra, clic per aprirla), il comparto euro-asiatico potrebbe essere soggetto con un buon margine di probabilità a temperature sensibilmente al di sopra della media per buona parte del mese di febbraio.

I dati utilizzati per inizializzare il calcolo sono quelli tra il 20 e il 29 gennaio, gli ultimi disponibili, ma già i precedenti (che vi abbiamo risparmiato…) avevano iniziato a battere la strada verso questa fine ingloriosa e anticipata dell’inverno su questo settore. D’altra parte, anche utilizzando la via fisica, ovvero procedendo attraverso l’analisi del vortice polare, le risultanze sono analoghe: correnti molto tese da ovest con trasporto di aria temperata a spianare il campo termico su tutto il Continente generando così una anomalia che poi, di fatto, andrebbe a saldarsi con quella cronica dell’area artica.

In un modo o nell’altro dunque l’inverno avrebbe davvero poche chances di imporsi una volta per tutte sul Mediterraneo. E intanto le settimane passano…

In altri termini, non si esclude a priori la possibilità che possano manifestarsi temporanei episodi freddi, ma si tiene a sottolineare che, nel contesto generale sopra descritto, le caratteristiche di questi eventuali “strappi” sarebbero ormai più simili ai tipici sbalzi di umore del clima di inizio primavera che di stampo propriamente invernale.

Luca Angelini

Powered by Siteground