Prossime notti: saranno le più fredde, ecco chi andrà sotto zero

Le prossime notti saranno le più fredde dell’attuale stagione. Come abbiamo spiegato in questo articolo, l’afflusso di aria artica-marittima da i suoi frutti non nell’immediato ma dopo essersi propagato dalle quote superiori e depositato al suolo. Dunque la prossima notte (quella tra domenica e lunedì) vedrà le temperature più basse soprattutto sulle nostre regioni settentrionali. Oltre alle vallate alpine e appenniniche settentrionali, anche in val Padana il termometro potrà scendere su valori al di sotto dello zero., specie sui settori centrali e occidentali. Valori prossimi allo zero saranno possibili a Milano, Torino, Aosta, Bologna. Previsti per esempio -17°C a Breuil-Cervinia (Valle d’Aosta) -11°C a Madonna di Campiglio (Trentino), -10°C ad Asiago (Veneto). Qualche valore sotto zero sarà possibile anche nelle zone interne della Toscana e nelle vallate interne poste lungo l’asse appenninico centrale (previsti -8°C all’Abetone).

La notte più fredda, sia in termini di valori sia in relazione all’estensione delle aree sotto zero, sarà però quella successiva, tra lunedì 29 e martedì 30 novembre. Come ci mostra il nostro modello di riferimento, andrà sotto zero quasi tutto il nord, ad eccezione dei soli litorali liguri, veneti e romagnoli. Picco di -18°C possibile a Livigno (Lombardia). Valori diffusamente intorno allo zero anche nelle zone interne della Toscana, delle Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata e Sardegna. Punte fino a -13°C a Campo Imperatore (Abruzzo) -6°C a Bruncu Spina (Sardegna)

Luca Angelini