Prossime ore, facciamo attenzione ai TEMPORALI in arrivo al sud

La perturbazione si sta sbloccando e nelle prossime ore, tra la notte e la mattina di venerdì, investirà tutto il nostro Paese con precipitazioni diffuse, come abbiamo già approfondito in questo editoriale. Le zone a rischio, ripetiamo, saranno ancora quelle dell’estremo nord-ovest, Piemonte e Ponente ligure, dove incombe il rischio di alluvione.

Frattanto però il tempo evolverà e l’attenzione si sposta anche sulle nostre regioni centrali e meridionali, in particolare su queste ultime dove i prodotti numerici di previsione stanno individuando parametri fisici che nascondono l’insidia di fenomeni intensi, anche temporaleschi. Senza addentrarci in particolari tecnici, mi limito a segnalarvi in particolare due settori, quello del basso versante tirrenico (basso Lazio e Campania) e l’area ionica (est Sicilia, Calabria ionica, sud Puglia), dove tra la notte e la prima parte della giornata di venerdì potranno aversi fenomeni temporaleschi anche intensi.

A parità di intensità per c’è da distinguere il fatto che sul lato tirrenico le piogge si origineranno in seno al ramo freddo della perturbazione in arrivo dalla Sardegna – dove i temporali si sono già manifestati nella giornata di giovedì – e pertanto risulteranno di più rapida risoluzione, in pratica si tratterà di un transito tosto ma nel complesso abbastanza veloce.

Diversa la situazione sul lato ionico, dove invece agirà il flusso caldo in uscita dal nord Africa, di più lenta evoluzione. Tale corrente verrà esaltata e instabilizzata dal transito dei massimi di vento in quota legati alla presenza del ramo ascendente della Corrente a Getto, con notevole divergenza in quota e tiraggio verticale particolarmente accentuato. A questo si sommerà anche l’effetto di sbarramento orografico sui venti al livello del mare, che soffieranno da Scirocco. Da qui il rischio di piogge e temporali che localmente potrebbero dar luogo anche a criticità, cui si sommerà nelle ore successive, anche il secondo pacchetto di piogge, quello legato al passaggio del fronte freddo in arrivo dal Tirreno.

Per ora vi invito a tenere sotto controllo il particolare bollettino dei temporali proposto in questa pagina. In caso di necessità torneremo poi sull’argomento per approfondire e dettagliare. Continuate a seguirci.

Luca Angelini

Prossime ore, facciamo attenzione ai TEMPORALI in arrivo al sud