25 October 2020

Prossime ore, possibili isolati ma forti temporali su alcune zone delle Alpi

Ai margini della bolla calda nord-africana scorre un flusso umido e instabile legato ad una circolazione ciclonica con fulcro sul Mare del Nord. La spinta contrapposta esercitata delle due figure antagoniste, l’una fresca e l’altra calda, si manifesta a ridosso dell‘arco alpino, che a sua volta costituisce una ulteriore forzante favorevole al sollevamento dell’aria umida che giace nei bassi strati.

Tutti questi ingredienti forniscono carburante alla possibile costruzione di strutture temporalesche a macchia di leopardo che, tra il pomeriggio di martedì 28 e la notte su mercoledì 29 luglio, potranno colpire a scacchiera l’area alpina, prealpina e la fascia pedemontana con fenomeni irregolari, ma localmente anche violenti, in spostamento e sviluppo con direttrice da sud-ovest verso nord-est. Data la disposizione della colonna atmosferica potranno innescarsi brevi ma potenti rovesci di pioggia e isolate ma intense grandinate, anche con diametri di medie dimensioni.

Possibile replica temporalesca sulle Alpi a partire dal pomeriggio/sera di mercoledì con successivo locale coinvolgimento anche della val Padana (da confermare).

Luca Angelini

Powered by Siteground