Prossimi giorni: ecco perché l’aria fresca continuerà a puntare verso di noi

Una lingua di aria fresca proiettata dall’Atlantico in direzione dell’Europa con vertice puntato sul cuore del Mediterraneo; ed ecco che l’Italia sta vivendo una fase meteorologica fresca e instabile, come si conviene per la prima parte della primavera. Questa situazione rimarrà pressoché invariata ancora per alcuni giorni, almeno per tutta la seconda decade di maggio.

Il motivo di tutto questo sta in una anomalia della circolazione alle alte latitudini europee, dove è presente un blocco anticiclonico che seguita a pompare aria calda al limite del Circolo Polare Artico. Solitamente i blocchi atmosferici di questo tipo non si risolvono nel breve e infatti la statistica climatologica si lega con quanto prospettato in via probabilistica dai maggiori modelli numerici a nostra disposizione: aria fresca sull’Italia, compatibilmente con la stagione, ancora per diversi giorni, forse sino alla fine di maggio, Non ci resta che confermare.

Luca Angelini