18 January 2021

Prossimi giorni: le piogge non mollano ma diventano meno estese

Non più diffuso maltempo, ma spiccata instabilità. E’ una differenza non da poco, soprattutto dopo gli eccessi meteo degli ultimi giorni.

Dunque sino alla fine della settimana l’Italia continuerà a risentire dell’aria umida trasportata dalle correnti provenienti dall’oceano. Le perturbazioni saranno però meno forti e ne risulterà un tipo di tempo meno estremo.

La cartina che vi abbiamo esposto in figura riassume la sommatoria degli accumuli di pioggia previsti in 24 ore nella giornata di MERCOLEDI 9 dicembre. I fenomeni saranno più probabili e frequenti soprattutto su due settori: il Triveneto, dove agirà la ritornante della perturbazione giunta il giorno dell’Immacolata, e le regioni tirreniche esposte alle umide correnti occidentali che seguono il fronte stesso.

Su tutte le altre zone molte nuvole, ma piogge più sparse e discontinue, a tratti anche qualche schiarita.

GIOVEDI 10 ancora meno piogge e un po’ più di schiarite, ma alla fine del giorno peggiora nuovamente sulla Sardegna per una nuova perturbazione che poi VENERDI 11 interesserà con nuove piogge sud e Isole. SABATO 12 generale instabilità con molte nubi e piogge sparse un po’ su tutta l’Italia, in attesa della tregua più asciutta e soleggiata di DOMENICA 13 e LUNEDI 14 dicembre (da confermare).

Luca Angelini