27 November 2020

Protezione Civile, il MALTEMPO fa scattare allerta arancione su alcune regioni

Dopo i vari approfondimenti in merito al maltempo atteso per oggi, venerdì 23 febbraio, passiamo ora la parola alle informazioni provenienti direttamente dalla Protezione Civile.

BOLLETTINO CRITICITA

MODERATA CRITICITA’ (allerta arancione) PER RISCHIO IDROGEOLOGICO LOCALIZZATO SU:
CALABRIA: Versante Jonico Settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jonico Meridionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Jonico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Meridionale.
EMILIA ROMAGNA: Bacini romagnoli, Pianura e costa romagnola.
PUGLIA: Bacini del Lato e del Lenne.
SICILIA: Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Bacino del Fiume Simeto.

BOLLETTINO VIGILANZA METEO

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulla Calabria, con quantitativi cumulati da moderati ad elevati, fino a puntualmente molto elevati sui settori ionici;
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Sicilia, con quantitativi cumulati da moderati a puntualmente elevati.
– sparse, anche a carattere di rovescio, su Lombardia sud-orientale, Veneto meridionale, basso Piemonte, Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo, Molise, Puglia centro-settentrionale, basso Lazio, Campania, e Basilicata, con quantitativi cumulati moderati, specie su basso Lazio, Campania settentrionale e settori occidentali di Abruzzo e Molise ove potranno assumere carattere temporalesco;
– isolate, anche a carattere di rovescio, sul resto delle zone peninsulari e Sardegna centro settentrionale, con quantitativi cumulati deboli.

Nevicate:
– da quote di pianura e fino ai 200m sul Nord, con apporti al suolo deboli, fino a moderati su Emilia-Romagna e basso Piemonte;
– inizialmente al di sopra dei 500-700m su Toscana e Sardegna in risalita, con apporti al suolo da deboli a moderati;
– al di sopra degli 1000-1200m sulle restanti zone appenniniche del Centro con apporti al suolo da deboli a moderati.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: minime in localmente sensibile aumento al Sud.

Venti: forti nord-orientali sull’alto versante adriatico, su Emilia-Romagna, Liguria, Toscana, Umbria e Marche, con rinforzi fino a burrasca su Friuli Venezia Giulia e coste adriatiche settentrionali; forti meridionali, con rinforzi di burrasca in serata, sui settori ionici.

Mari: da molto mossi a localmente agitati l’Adriatico settentrionale, il Mar Ligure al largo e il Mare di Sardegna; molto mossi i restanti bacini, tendente ad agitato lo Ionio.

Report Luca Angelini

Protezione Civile, il MALTEMPO fa scattare allerta arancione su alcune regioni