27 November 2020

Protezione Civile: lunedì allerta rossa su Levante ligure ed alta Toscana

Come abbiamo anticipato nelle nostre previsioni, il maltempo interesserà lunedì molte regioni, soprattutto (ma non solo) nel nord Italia. Per questo occorrerà senz’altro abbinare e integrare il quadro con le ultimissime importanti informazioni diramate dagli organi della Protezione Civile.

BOLLETTINO CRITICITA IDROGEOLOGICA:

Elevata criticità per rischio idraulico diffuso (allerta rossa) su:
TOSCANA: Serchio-Costa, Bisenzio e Ombrone Pt, Serchio-Lucca, Serchio-Garfagnana-Lima, Lunigiana.

Elevata criticità per rischio idrogeologico localizzato (allerta rossa) su:
LIGURIA: Bacini Liguri Padani di Levante, Bacini Liguri Marittimi di Levante;
TOSCANA: Valdarno Inf., Versilia, Reno.

Moderata criticità per rischio idrogeologico localizzato (allerta arancione) su:
EMILIA ROMAGNA: Bacini emiliani centrali, Bacini emiliani occidentali, Pianura e bassa collina emiliana occidentale.
LIGURIA: Bacini Liguri Marittimi di Centro.
LOMBARDIA: Valcamonica, Orobie bergamasche, Laghi e Prealpi orientali, Media-bassa Valtellina, Appennino pavese.

BOLLETTINO DI VIGILANZA METEO:

Precipitazioni:
– diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Liguria, Alta Toscana, Piemonte meridionale e settentrionale, Alpi e Prealpi lombarde, Trentino occidentale e Friuli Venezia Giulia, con quantitativi cumulati da elevati a localmente molto elevati, specie su Liguria di Levante ed Alta Toscana.
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su restanti zone di Piemonte, Lombardia, Trentino ed Emilia-Romagna occidentale e su aree montuose del Veneto, Appennino romagnolo, Toscana centrale, Lazio meridionale e settori appenninici di Abruzzo e Molise, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su resto del Nord, della Toscana e del Lazio e su Umbria, Appennino marchigiano, Campania settentrionale e settori occidentali della Sardegna centro-settentrionale, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati.

Nevicate:
– diffuse, su tutte le zone alpine e prealpine al di sopra di 400-600 m, in progressivo rialzo nel corso della giornata fino a 1300-1500 sui settori centro-orientali, con apporti al suolo ovunque abbondanti;
– da isolate a sparse sul resto del Piemonte al di sopra di 200-400 m e con sconfinamenti sino in pianura e con apporti al suolo da deboli a localmente moderati e sino a puntualmente abbondanti sulla provincia di Cuneo; quota neve in graduale rialzo dal tardo pomeriggio-sera.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: in generale sensibile o marcato aumento su regioni del Centro e su buona parte del Nord, eccetto Piemonte e Lombardia occidentale; in sensibile aumento sulle regioni del Sud, sino a localmente marcato sulla Campania.

Venti: da forti a burrasca dai quadranti meridionali, con rinforzi di burrasca forte su tutte le regioni del Centro, Appennino campano, Appennino settentrionale, coste dell’Alto Adriatico e Liguria, su quest’ultima potranno raggiungere anche valori di tempesta.

Mari: da molto mossi ad agitati tutti i mari, localmente molto agitati i bacini di ponente.

Report Luca Angelini

Protezione Civile: lunedì allerta rossa su Levante ligure ed alta Toscana