19 November 2018

Protezione Civile: previsioni e criticità, allerta arancione in Basilicata

Nell’ambito del quadro generale che abbiamo descritto in questo articolo, ritroviamo per la giornata di martedì 6 marzo il transito si una nuova perturbazione. Ecco allora sia il bollettino emesso dalla Protezione Civile, sia il bollettino delle criticità legate a questa situazione.

Iniziamo proprio da quest’ultimo. BOLLETTINO CRITICITA’

Per la giornata di domani, Martedì 6 marzo 2018:
MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA ARANCIONE:
Basilicata.

BOLLETTINO VIGILANZA METEO

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Campania e settori tirrenici di Basilicata e Calabria settentrionale, con quantitativi cumulati da moderati a puntualmente elevati.
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Sardegna sud-occidentale, Lazio e settori tirrenici centrali della Calabria, con quantitativi cumulati puntualmente moderati.
– isolate, anche a carattere di rovescio, su Friuli Venezia Giulia, rilievi del Veneto, Emilia-Romagna sud-orientale, Toscana, Umbria, resto di Sardegna e Basilicata, Sicilia occidentale, settori tirrenici meridionali e ionici settentrionali della Calabria, e settori occidentali di Marche, Abruzzo, Molise e Puglia, con quantitativi cumulati deboli.

Nevicate: a quote superiori ai 800-100 m su settori alpini orientali e Appennino romagnolo, con apporti al suolo deboli; al di sopra dei 1.000-1.200m sul restante Appennino centro-settentrionale, con apporti al suolo da deboli a moderati; sopra i 1.300-1.500 metri sull’Appennino meridionale, con quota neve più alta sulla Calabria, con apporti al suolo da deboli a moderati.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: massime in locale sensibile aumento su Pianura Padana, regioni centrali peninsulari, Puglia meridionale e Calabria.

Venti: forti occidentali, con raffiche di burrasca sulla Sardegna, e dai quadranti meridionali su Molise e al Sud; tendenti a forti sud-occidentali su Toscana meridionale, Umbria, Lazio e Abruzzo, con raffiche di burrasca sui settori costieri e sui rilievi.

Mari: agitati il Canale di Sardegna, lo Stretto di Sicilia ed il Tirreno meridionale, molto mossi l’Adriatico meridionale, lo Ionio e i restanti bacini occidentali.

Report Luca Angelini

Protezione Civile: allerta arancione in Basilicata, previsioni e criticità