Quali zone interesserà il MALTEMPO sabato 3 febbraio? Le indicazioni della Protezione Civile

Come da nostre anticipazioni, la giornata di sabato sarà piuttosto movimentata dal punto di vista meteo. Riteniamo quindi utili le indicazioni fornite dal settore meteo della Protezione Civile e i relativi stati di allerta, che prevedono alcune zone in allerta arancione.

BOLLETTINO DI CRITICITA’

SABATO 03 FEBBRAIO 2018:
MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO DIFFUSO SU:
ABRUZZO: Bacino Alto del Sangro, Bacino dellAterno, Marsica.
UMBRIA: Trasimeno – Nestore, Chiascio – Topino, Alto Tevere, Chiani – Paglia, Medio Tevere, Nera – Corno.

MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO LOCALIZZATO SU:
BASILICATA: Basi-C, Basi-A2, Basi-D.
CALABRIA: Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Jonico Settentrionale.
LAZIO: Aniene, Bacino del Liri.
MOLISE: Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro.
VENETO: Alto Piave.

BOLLETTINO DI VIGILANZA METEO:

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Lazio, Umbria orientale, settori occidentali di Abruzzo e Molise, Campania, Basilicata occidentale, Calabria centro-settentrionale, con quantitativi cumulati moderati, puntualmente elevati su Campania, Lazio meridionale, Abruzzo meridionale, Molise occidentale e settori tirrenici della Basilicata;
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Emilia Romagna orientale e resto del centro peninsulare e del Sud, con quantitativi cumulati da deboli a moderati;
– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Sardegna, Lombardia sud-orientale, Veneto, Friuli Venezia Giulia e resto dell’Emilia-Romagna, con quantitativi cumulati deboli.
Nevicate:
– in abbassamento fino a 200-400 metri sul Nord-Est e sulle zone appenniniche settentrionali, con apporti al suolo da deboli a moderati;
– al di sopra dei 1300-1500 m al Centro, in abbassamento fino a 800-1000 m, localmente più bassa su Toscana, Marche, Umbria e Sardegna, con apporti al suolo da deboli a moderati;
– in abbassamento a 1400-1600 m sul Sud peninsulare, con apporti al suolo deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: in generale e sensibile diminuzione.
Venti: di burrasca nord-occidentali sulla Sardegna; forti, con raffiche di burrasca, dai quadranti occidentali su Lazio e regioni meridionali; forti o di burrasca settentrionali su Liguria e zone dell’Alto Adriatico.
Mari: da agitati a localmente molto agitati il Canale di Sardegna e il Tirreno centro-meridionale; molto agitato il Mare di Sardegna; molto mossi i restanti bacini, localmente agitati lo Ionio e l’Adriatico.

Report Luca Angelini

Quali zone interesserà il MALTEMPO sabato 3 febbraio? Le indicazioni della Protezione Civile