21 August 2018

Quando è il cielo a dirti che tempo farà

Un buon osservatore dl cielo non ha bisogno di interpretare modelli fisico-matematici per sapere che tempo farà da li allo spazio di qualche ora. Anche osservando un singolo addensamento nuvoloso infatti balzano all’occhio particolari interessanti che possono essere assunti come elemento di prognosi a brevissima scadenza, quello che tecnicamente è noto come “nowcasting“.

Ad esempio, vi siete mai accorti che molto spesso la sommità delle nubi è piegata rispetto alla loro base? Ciò significa che il vento ruota a seconda della quota, distorcendo la forma delle nubi stesse.

Se ci poniamo con le spalle al vento e notiamo che le sommità nuvolose piegano da sinistra a destra rispetto alla direzione del vento al suolo, il tempo tenderà a peggiorare. 

Tecnicamente questo fenomeno viene chiamato “shear positivo“: è un moto eolico quasi rotatorio che costruisce i sistemi nuvolosi. Viene chiamato anche “vorticità positiva” e può generare rovesci o temporali anche intensi se si abbina ad un contesto atmosferico instabile. La struttura nuvolosa rappresentata in figura (click per aprirla) è un esempio di questo processo.

In altre parole, tramite la combinazione del vento alle varie quote (nel caso della figura da sud-est al suolo e da sud-ovest in quota), l’addensamento nuvoloso crescerà in altezza e spessore. 

Se invece la corrente quota interseca da destra a sinistra il vento al suolo, si parla tecnicamente di “shear negativo”, o di “vorticità negativa“. Tale movimento tende a dissipare i sistemi nuvolosi e annuncia quasi sempre un miglioramento del tempo. 

Paolo Bonino e Luca Angelini

Quando è il cielo a dirti che tempo farà