4 December 2020

Le stazioni meteo preferite dagli appassionati

Quando ottobre portò la NEVE addirittura in Sardegna

sadaliAd una prima occhiata la prima figura in alto sembrerebbe ritrarre un paesaggio alpino. E invece siamo in Sardegna, una finestra aperta dai monti di Sadali verso il Gennargentu. Correva la fine di ottobre del 2012, quando una corrente fredda penetrata dalla Valle del Rodano portò una nevicata precoce sulle montagne dell’Isola e su alcuni comuni come Fonni, Desulo e Tonara.

Oggi, mentre scriviamo la Sardegna sta beneficiando di una pausa di tempo relativamente tranquillo, che segue i parossismi della scorsa settimana. Le temperature si sono portate al di sopra della media, il clima è gradevole, il mare cristallino e le spiagge. sole permettendo, solo per pochi fortunati. Unico neo: le giornate piuttosto corte.

mappaMa se il 2012 stupì i Sardi e l’Italia intera, il 2007 non fu da meno. Nel video abbiamo recuperato la prima nevicata di quella stagione lungo la stradina che porta al Monte Limbara, al confine tra Gallura e Logudoro.

Pensate che la cima più elevata si alza di soli 1360 metri sul mare, neanche tanto distante tra l’altro. Nell’immagine qui a fianco il campo termico a 850hPa, circa 1500 metri, che mette in evidenza un robusto anticiclone sbilanciato verso la regione scandinava e il letto di aria artica con asse puntato direttamente sull’Italia.

Luca Angelini

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.