Quanto farà CALDO nei prossimi giorni? E’ arrivato il momento di… dare i numeri

Allora, benchè se ne dica, soprattutto da parte di chi sino all’ultimo ha sperato in un dietro front, il caldo in arrivo è ufficialmente confermato.

Il rallentamento delle correnti portanti sta portando ad ondulazioni lungo l’emisfero sempre più evidenti; in particolare si nota che questo rallentamento avviene a monte di un blocco anticiclonico che da tempo persiste sull’area russa. L’effetto fisarmonica procede a ritroso con le onde atmosferiche, quelle che modulano il tempo delle medie latitudini alternando promontori di alta pressione e cavi d’onda depressionari, che sembrano tamponarsi accartocciandosi dall’Europa verso l’Atlantico fino al nord America.

ens spaghettiIn tale contesto si nota anche che i massimi di pressione si andranno posizionando nei prossimi giorni al largo del Canada e sull’Europa occidentale, mentre i minimi interesseranno l’Atlantico e la zona balcanica. L’Italia si dividerà tra il grande anticiclone in risalita dal nord Africa, che andrà principalmente a ricoprire con la classica forma a omega leggermente inclinata le nostre regioni settentrionali e le centrali, specie sul lato tirrenico, e il vortice balcanico, il cui respiro fresco interesserà il nostro meridione e in parte anche il versante centrale adriatico, come vi avevo anticipato in questo editoriale.

Ecco allora che AL NORD le temperature sono previste aumentare a partire da mercoledì 23 agosto, portandosi nei giorni successivi al di sopra della media fino a 5-6°C, con apice intorno a sabato 27 agosto. I valori di picco sono previsti in val Padana e potranno raggiungere e i 32-33°C tra venerdì e sabato. La fine dell’evento possibile a partire dal 29 agosto.

valori massimiIL CENTRO si dividerà tra le regioni tirreniche, con netta risalita del campo termico dal 24 agosto, con valori previsti sino a 4-5°C al di sopra della norma con apice tra venerdì 26 e il prossimo weekend (valori di picco fino a 35°C sulle pianure di Toscana e Lazio), e quelle adriatiche, in ritardo di un giorno, con risalita sopra la media dal 25 agosto e apice intorno al 29 agosto con valori fino a 4-5°C sopra la media (attesi non più di 32°C in pianura). Stessa tempistica ma scarti limitati a 2-3°C rispetto alla media in SARDEGNA (valori di picco fino a 32°C). La fine dell’evento è possibile a partire dal 2-3 di settembre.

IL SUD, come anticipato in questo articolo, sarà il settore d’Italia che risentirà meno il rialzo termico, il quale comunque si manifesterà a partire dal 25 agosto, ma con scarto rispetto alla media di soli 1-2°C e apice intorno al 29 agosto. Il valori di picco potranno solo sfiorare localmente i 30°C. La fine dell’evento è prevista intorno all’1-2 di settembre.

Luca Angelini

Quanto farà CALDO nei prossimi giorni? E’ arrivato il momento di… dare i numeri

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.