28 October 2020

Quasi un metro di NEVE fresca in tre giorni sui ghiacciai

Dopo le nevicate della perturbazione precedente, quella dello scorso weekend, il nuovo guasto del tempo già in azione su tutto l’arco alpino, porterà abbondanti precipitazioni. I forti venti di Scirocco che si accompagneranno al transito perturbato trasporteranno però aria mite che nella giornata di venerdì 2 ottobre non permetterà allo zero termico di scendere sotto i 2.800-3.000 metri. Ci riuscirà invece tra sabato 3 e domenica 4 ottobre, quando avremo quindi la possibilità di ulteriori nevicate, anche a quote più basse, fin verso i 1.500-1.800 metri.

Quel che conta però è che sui nostri ghiacciai, nella sola giornata di venerdì, sopra i 3 mila metri, cadranno tra i 30 e i 50 centimetri di neve fresca. A questi si sommeranno ulteriori apporti che nel weekend sono stimabili tra 20 e 30 centimetri, per un totale di 50-80 centimetri in tre giorni. I depositi saranno naturalmente lavorati dall’azione eolica e potranno variare molto da zona a zona, tuttavia i nostri ghiacciai avranno la possibilità di iniziare a riparare le profonde ferite inferte dall’estate, coprendo le distese di ghiaccio vivo e ricamando il bordo dei crepacci che cominceranno a chiudersi creando i primi (pericolosi!) ponti.

Luca Angelini

Powered by Siteground