25 November 2020

Quelle NEVICATE in arrivo sull’Emilia Romagna…

Giusto un cenno per porre l’attenzione sul punto focale del vortice freddo in arrivo dal nord Europa sull’Italia. Tra tutte le regioni, l’Emilia Romagna si troverà al crocevia delle correnti che, dopo aver compiuto l’aggiramento e lo scavalcamento dell’arco alpino, troveranno via libera davanti a se per procedere alla conquista dell’Italia.

Prima di ripartire però, rimarranno ancora imbrigliate entro i tanti mulinelli che si formano sottovento e che forniscono il punto d’appoggio per mettere a stretto contatto la corrente fredda sopraggiunta con quella più mite che giace sui nostri mari.

L’aria fredda verrà ammassata dai venti di Bora a ridosso del versante padano dell’Appennino settentrionale, dove pertanto andranno a riversarsi tutte le precipitazioni nate dal prelievo umido lungo il tragitto sull’Adriatico. E questa sarà neve. Neve in montagna certamente, anche abbondante – si stimano accumuli fino a 60-70 centimetri in quota sui crinali dell’Appennino Tosco-emiliano – ma neve anche a bassa quota, probabilmente a spruzzate persino sulla fascia collinare o addirittura pedemontana.

L’area più favorita (nei limiti di quanto le simulazioni ci suggeriscono, ma potrebbe andare anche un poi’ diversamente) sarebbe quella compresa tra il Reggiano e il Bolognese, corrispondente all’ottimale compromesso tra termiche e precipitazioni.

Su questo settore i fiocchi, come mette in evidenza la figura sopra (click per aprirla), potrebbero spingersi a tratti addirittura alle porte di Bologna nel corso della giornata di lunedì 13, seppur sotto forma coreografica (senza deposito o quasi), il che possiamo ben dirlo, sarebbe per quella zona un nuovo evento, dopo gli ultimi anni di “astinenza forzata”.

Luca Angelini

Quelle NEVICATE in arrivo sull’Emilia Romagna