Rinfrescata sempre rinviata, le ultimissime dai modelli

Pesa come un macigno la presenza di questa alta pressione sull’Europa e anche sull’Italia. La sua azione stabilizzante seguita ad accompagnarsi ad un soleggiamento implacabile nelle giornate più lunghe dell’anno, ma non solo: oltre alla siccità sempre più grave (al nord è iniziato il razionamento idrico in 125 comuni) anche le temperature rimangono su valori al di sopra della media su tutta l’Italia, con scarti anche non trascurabili al nord, sulle centrali tirreniche e in Sardegna. Andando ad esaminare i prodotti previsionali probabilistici a media scadenza (prossimi 7 giorni) purtroppo si nota che, le eventuali ipotesi di rinfrescata, tendono a differire di giorno in giorno senza mai concretizzarsi.

Il grafico riportato in figura si nota che nei prossimi giorni 1) le temperature non scenderanno ma, anzi, potranno ancora salire. 2) le piogge saranno praticamente assenti almeno fino al 22-24 di giugno. 3) che il campo di altezza geopotenziale, ossia il “polso” dell’alta pressione non avrà cedimenti, ma si confermerà sempre sulla cresta dell’onda. Dunque nessuna speranza di cambiamento per un’altra settimana. Il resto lo vedremo a suo tempo nei prossimi aggiornamenti. Voi ricordate di tornare a trovarci su questo sito web.

Luca Angelini