23 January 2021

Sabato e domenica, il bollettino ufficiale della Protezione Civile

Dopo le indicazioni previsionali fornite con questo nostro precedente approfondimento e corredate da questo ampio VIDEO, passiamo ora al bollettino ufficiale emesso dalla Protezione Civile per le giornate di sabato 25 e domenica 26 marzo.

SABATO 25 MARZO 

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Valle d’Aosta, Piemonte e Liguria di Ponente, con quantitativi cumulati generalmente moderati, fino a elevati sui settori occidentali del Piemonte.
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, nella prima parte della giornata sulla Sardegna, in graduale trasferimento nel pomeriggio-sera a Lombardia occidentale, Liguria di Levante, Emilia occidentale e settori tirrenici della Toscana, e dalla sera-notte al resto dell’Emilia Romagna e della Toscana, alla Lombardia sud-orientale e a Umbria, Lazio e Marche-occidentale. Quantitativi cumulati puntualmente moderati sui settori settentrionali e occidentali della Sardegna, sui settori settentrionali e occidentali della Toscana, sul Lazio centro-settentrionale, sull’Umbria sud-occidentale, sulla Lombardia sud-occidentale e sui settori occidentali dell’Emilia, deboli altrove.
Nevicate: al di sopra dei 1500-1700 metri sui settori alpini occidentali, con apporti al suolo da moderati ad abbondanti.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: massime in sensibile diminuzione sulla Sardegna.
Venti: nessun fenomeno significativo.
Mari: molto mossi il Mare ed il Canale di Sardegna, il settore ovest del Tirreno meridionale e localmente lo Stretto di Sicilia; tendente a molto mosso il Mar Ligure.

DOMENICA 26 MARZO

Precipitazioni:
– sparse nelle prime ore della giornata, anche a carattere di rovescio o temporale, su Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia occidentale e meridionale e Liguria, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati.
– sparse dal pomeriggio, anche a carattere di rovescio o temporale, su Triveneto, Emilia Romagna e Lombardia, in estensione a Marche, Abruzzo, Molise, Umbria, Toscana centro-settentrionale, Lazio orientale, Campania orientale e Puglia centro-settentrionale, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati, specie sui versanti adriatici.
Nevicate: al di sopra dei 1500-1700, in calo serale fino ai 1000-1200 metri, sui settori alpini e sui versanti adriatici dell’Appennino centrale, con apporti al suolo moderati.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: in sensibile diminuzione le massime su Nord-Est, Emilia Romagna, regioni centrali specie sul versante adriatico e regioni meridionali specie sul versante tirrenico.
Venti: tendenti a forti nord-orientali sul Golfo di Trieste, localmente forti da nord/nord-ovest sui versanti ionici della Calabria e sullo Stretto di Messina.
Mari: molto mossi il Mar Ligure e localmente il Tirreno meridionale; tendenti a molto mossi l’Adriatico e lo Ionio.

Centro Funzionale Centrale della Protezione Civile Settore Meteo

Sabato e domenica, il bollettino ufficiale della Protezione Civile