17 February 2020

San Silvestro con qualche rovescio sul medio Adriatico e al sud

Come avevamo anticipato nell’ultimo VIDEO pubblicato, le nostre regioni adriatiche e meridionali risentono di un canale freddo diretto verso i Balcani, che porta una attiva ventilazione di Bora e Grecale con mari molto mossi. Il vento viene richiamato da un minimo di pressione in approfondimento verso l’Egeo.

Un ulteriore impulso instabile transiterà nel giorno di San Silvestro portando su queste regioni tempo incerto, molto ventoso e anche abbastanza freddo. Avremo anche la possibilità di rovesci sparsi e intermittenti, che potranno assumere carattere nevoso fin verso i 600-800 metri su Abruzzo, Molise, nord Puglia, Basilicata e settori di confine con la Campania, intorno a 800-1.000 metri su Calabria e Sicilia. Interessati soprattutto i settori tirrenici dell’Isola.

Sul resto del Paese prevarranno invece condizioni di tempo soleggiato con addensamento di nuvolosità solo lungo le creste alpine di confine centro-orientali, dove non si esclude anche qualche fiocco portato da nord sulle vallate più settentrionali altoatesine (Venosta e Aurina), mentre sul versante sud-alpino non mancheranno episodi favonici che, a impulsi irregolari, potranno a tratti raggiungere anche la fascia pedemontana, specie piemontese e lombarda.

Durante il veglione tendenza ad attenuazione dei fenomeni, anche se sul nord della Sicilia potremo ancora avere qualche precipitazione residua, mentre il vento forte batterà ancora tutto il centro-sud. Più tranquilla la situazione sulle altre regioni: sarà una notte fredda con brinate su quelle settentrionali (escluse le coste liguri), anche accompagnate da qualche banco di nebbia in pianura Padana.

Luca Angelini