25 November 2020

Sempre più freddo, tra martedì e mercoledì prime spruzzate di NEVE in Appennino

Sulle Alpi è già arrivata, chiaramente sotto forma di spruzzate o poco più (salvo qualche eccezione), nelle prossime ore, tra lunedì sera e la notte su martedì, comparirà a sprazzi anche sulle cime dell’Appennino settentrionale, segnatamente quello Tosco-emiliano, tra martedì e mercoledì ecco pronte per l’appello le cime dell’Appennino centrale. Stiamo parlando della prima neve di stagione sui monti.

La perturbazione che giungerà sull’Italia la prossima notte infatti (la notte su martedì 19) sarà seguita da aria fredda di origine polare marittima, ma con un parziale e temporaneo contributo artico.

Il salto di temperatura sarà avvertito immediatamente ed ecco che, sulla scia di venti di Bora e Maestrale, le precipitazioni che si accompagneranno a questo passaggio perturbato potranno manifestarsi a carattere nevoso con quota in progressivo calo. Per l’Appennino centrale tra martedì 19 e mercoledì 20 si scenderà fino a 1.800-2.000 metri.

Saranno naturalmente le montagne dell‘Abruzzo e del Molise a risentire maggiormente di questa situazione e a cambiar veste, almeno per qualche giorno. Le temperature infatti rimarranno su valori inferiori alla media almeno sino al weekend, con lo zero termico che risalirà oltre quota 3.000 non prima di venerdì 22.

Luca Angelini

Sempre più freddo, tra martedì e mercoledì prime spruzzate di NEVE in Appennino