Si rivede l’Atlantico, sabato forse un po’ di NEVE in Piemonte

Lo dicemmo diversi giorni fa cercando di capire la possibile via di fuga dalla potenze irruzione fredda continentale in atto e ponendo come target del cambiamento proprio la fine del mese. Eccolo allora questo cambiamento, con le correnti fredde continentali da est che faranno un passo indietro, mentre da ovest incalzeranno le correnti più temperate e umide dell’Atlantico. Il passaggio di consegne avverrà a partire dal fine settimana.

La prima perturbazione che si farà largo tra le maglie dell’anticiclone centro-europeo, anch’esso prossimo al tramonto, giungerà in prossimità dell’Italia tra venerdì 27 e sabato 28 gennaio. A dire il vero gran parte della sua energia verrà dissipata proprio per far breccia entro l’anticiclone e per questo i suoi fenomeni saranno complessivamente temporanei e modesti. Oltretutto l’anticiclone tenterà un’ultima sortita arginando nubi e precipitazioni a ridosso dei versanti occidentali del nostro Paese, lungo un asse compreso tra le nostre regioni di nord-ovest, quelle tirreniche e le Isole Maggiori, escludendo tutti gli altri.

In tale quadro, si nota la possibilità che sul Piemonte possano verificarsi le condizioni favorevoli a qualche nevicata, probabilmente sino a quote pianeggianti, tra venerdì sera e la prima parte di sabato. Torino, Alessandria, Cuneo, Asti, Novara, Biella, tutte città in lizza per questa possibile spolverata, la quale andrà ad interessare anche i versanti padani dell’Appennino Ligure.

Per ora null’altro possiamo dire, se non quello di attendere i prossimi aggiornamenti numerici per addentrarci in qualche particolare in più.

Luca Angelini

Si rivede l’Atlantico, sabato forse un po’ di NEVE in Piemonte