3 June 2020

Si torna in montagna, nei prossimi giorni occhio ai temporali

Finita la clausura forzata, la voglia di tornare in montagna si fa sentire. A dispetto delle settimane centrali del blocco totale, quando le alte pressioni spadroneggiavano e regalavano cieli tersi per giorni e giorni, ora il tempo si presenta decisamente più instabile.

La presenza di una “coppa” di aria fresca in quota favorisce infatti una cumulogenesi precoce già nelle ore del mattino e soprattutto tende ad innescare improvvisamente rovesci, anche temporaleschi. Questo avverrà, in modo isolato, sia su Alpi e Prealpi, in particolare nella giornata di martedì 19 maggio sia, in modo un po’ più diffuso, lungo la dorsale appenninica e sui relativi settori sub-appeninici e negli apparati montuosi secondari adiacenti, oltre che sui monti sardi.

Dunque andiamo in montagna, ma con un occhio di riguardo per il cielo, pronti a trovarci un riparo nel caso in cui il tempo dovesse guastarsi.

Condizioni di maggiore stabilità, con un soleggiamento più sicuro, dovrebbero comunque sopravvenire da mercoledì 20 su Alpi e Prealpi, da giovedì 21 anche sull’Appennino centro-settentrionale e in Sardegna, infine venerdì 22 anche su quello meridionale. Nel weekend invece possibile nuovo guasto sulle Alpi (da confermare).

Luca Angelini

Powered by Siteground