23 July 2017

Sole che si sdoppia, il curioso fenomeno detto PARELIO

Un semplice trucco per capire il significato di una parola a noi sconosciuta è quello di risalire all’etimologia, ossia all’origine, che solitamente deriva da un termine semplice o composto della lingua latina o greca. Orbene cos’è allora questo parelio? Derivando dal termine composto greco “para” che vuol dire presso ed “helios”, ossia sole, arriviamo a capire che si tratta di un sole vicino ad un altro sole, una figura solare doppia nel cielo.

E proprio gli antichi avevano osservato questo spettacolo celeste, prima attribuendone origini soprannaturali, poi l’occhio razionale di Seneca circa 2 mila anni fa, ne descrisse per primo la possibile origine ottica.

Vi è mai capitato di osservarlo? Vi propongo allora un paio di immagini, scattate sulle Prealpi lombarde, che descrivono il curioso fenomeno il quale ha quasi dello straordinario. Di cosa si tratta?

parelio-grigna-angeliniEssenzialmente si tratta di un fenomeno ottico dovuto alla rifrazione dei raggi solari attraverso i prismi di ghiaccio che formano le nubi alte e sottili, soprattutto i cirrostrati. In pratica il raggio solare intercetta il cristallo di ghiaccio, quindi lo attraversa subendo una doppia deviazione, prima in entrata e poi in uscita. Questo determina la proiezione della luminosità intorno ad una sfera, il cui raggio dista 22° dal disco solare, dove pertanto si produce una copia simmetrica del sole stesso, un po’ meno luminoso e talvolta contraddistinto da colorazione stile arcobaleno.

Tutto sta nell’inclinazione dei raggi solari, che preferibilmente devono essere bassi sull’orizzonte, poi dalla lunghezza d’onda della luce, la quale crea le sfumature colorate.

Essendo un fenomeno ottico non detiene un significato prognostico dal punto di vista meteorologico, tuttavia si può ritenere che la presenza di quel tipo di nubi indichi un flusso di aria più calda che sta pian piano invadendo le quote più alte dell’atmosfera, situazione che a volte si verifica in occasione di una figura anticiclonica di tipo dinamico in avvicinamento, ma più spesso si accompagna all’avvicinamento di un fronte caldo con possibile successivo peggioramento delle condizioni atmosferiche.

Luca Angelini

Sole che si sdoppia, il curioso fenomeno detto PARELIO