18 January 2021

SPECIALE centro Italia, quando smetterà di nevicare?

Un doveroso flash di aggiornamento, utile per conoscere l’evoluzione meteorologica che si prospetta in queste ore drammatiche per le popolazioni dell’Italia centrale interessate dalle scosse di terremoto, in attesa del bollettino ufficiale diramato dalla Protezione Civile, che troverete pubblicato in copia su questo sito web.

Partiamo dalla giornata di giovedì 19, con le condizioni meteorologiche avverse che insisteranno ancora a cavallo dell’Appennino centrale, soprattutto sul lato abruzzese, dove si avranno ulteriori precipitazioni, a carattere nevoso intorno a 500-600 metri, ma con limite in graduale rialzo fino a 800 metri circa nel corso della giornata. Sulle altre zone, comprendenti le Marche, l’Umbria e il Lazio le precipitazioni saranno più sporadiche e intermittenti. I fenomeni andranno comunque attenuandosi nel corso della giornata, risultando via via più intermittenti e discontinui anche in Abruzzo.

Venerdì 20 situazione in miglioramento, anche se qualche rovescio sarà ancora possibile in Abruzzo e sulle Marche meridionali, nevoso a partire da 800-1.000 metri. Fenomeni in successiva attenuazione sino al totale esaurimento. Vento in attenuazione.

Sabato 21 probabilmente asciutto o con precipitazioni molto deboli e occasionali, in un contesto di variabilità che concederà anche ampie schiarite soleggiate. Temperature in sensibile rialzo per rinforzo dello Scirocco e livello dello zero termico in salita fin verso i 1.800 metri. Probabile incipiente disgelo con rischio allagamenti a ridosso della fascia pedemontana abruzzese.

Domenica 22 Scirocco e possibile peggioramento nella seconda parte della giornata con nuove precipitazioni che si manifesteranno però a carattere piovoso fin verso i 1.400-1.500 metri. 

Luca Angelini

SPECIALE centro Italia, quando smetterà di nevicare?