25 November 2020

Sud e Isole, MALTEMPO in vista a partire dal weekend

Offre ulteriori spunti di sviluppo e discussione quanto vi ho anticipato qualche giorno fa in questo editoriale; si parlava della possibile formazione di una attiva circolazione ciclonica a cavallo tra l’Africa nord-occidentale e il Mediterraneo, con possibile coinvolgimento delle Isole Maggiori e delle nostre regioni meridionali. Ecco allora l’ulteriore conferma che possiamo apprezzare analizzando le ultimissime elaborazioni numeriche.

La figura in alto (click per aprirla) è un po’ tecnica ma in breve ci suggerisce le aree che nella giornata di sabato 17 dicembre potranno essere soggette a intensi moti verticali dell’aria alla quota di circa 5.500 metri. Correnti verticali indicano aria che sale, che si raffredda e che produce nuvolosità e precipitazioni, fenomeno che pare concentrarsi soprattutto tra Sicilia e meridione d’Italia. Ora, la domanda è: quanta pioggia potrebbe cadere su quelle zone?

Prendiamo il grafico qui a fianco e andiamo a vedere in via probabilistica la sommatoria delle soluzioni prodotte dai 20 scenari paralleli del modello americano GFS (più la corsa ufficiale che vi ho mostrato prima): risulta evidente che nel prossimo fine settimana pioverà tanto. Le zone che con maggiori probabilità saranno soggette a piogge intense potranno essere soprattutto la Sicilia, la Calabria, la Basilicata e la Puglia, soprattutto laddove si sommeranno anche gli effetti dell’ sbarramento orografico rispetto ai venti di Scirocco, dunque sui versanti ionici. Coinvolta anche in parte l’est della Sardegna.

Per ora ci fermiamo qui, riservandoci di approfondire bene la questione e la relativa evoluzione, nel corso dei prossimi aggiornamenti.

Luca Angelini

Sud e Isole, MALTEMPO in vista a partire dal weekend