15 December 2018

Sud e Isole, piogge superiori alla media dalla scorsa estate

E’ dalla scorsa estate che sull‘Italia meridionale e in Sardegna cade più pioggia di quanto ne dovrebbe cadere secondo la climatologia dell’ultimo trentennio.

Come è possibile riscontrare dalla mappa allegata in figura (clic per aprirla) il nostro meridione e le Isole hanno fatto registrare praticamente il doppio della pioggia che normalmente cade da gugno a settembre (colore azzurro).

Saltano all’occhio però quelle aree in colore blu, che identificano i settori dove gli accumuli di pioggia hanno addirittura sfiorato il 400% della normale piovosità. In termini di millimetri la pioggia accumulata è compresa tra 100 e 150 millimetri, con punte fino a 200 millimetri nelle zone interne della Sicilia. La pioggia caduta, non moltissima in valore assoluto, assume invece importanza se si pensa che su queste stesse zone in piena estate normalmente non piove o piove pochissimo.

Ma il dato ancora più rilevante è che anche in questa prima parte dell’autunno le aree già interessate dal surplus pluviometrico estivo stanno incamerando ulteriori millimetri di pioggia, purtroppo anche sotto forma di nubifragio, come ben sappiamo, specie sulle aree ioniche e sul sud della Sardegna.

E le previsioni non sembrano vedere cambiamenti; al sud e in Sardegna continuerà a piovere almeno fino alla terza decade di ottobre.

Luca Angelini

Sud e Isole, piogge superiori alla media dalla scorsa estate