15 December 2018

Sud Italia: e ora il “tonfo” delle temperature

Tanto sono salite nelle ultime ore, quanto scenderanno nelle prossime. Il campo delle temperature sulle nostre regioni meridionali ha subito una vistosa impennata, come era d’altra parte nelle previsioni, a causa della risposta sciroccale richiamata dal transito della perturbazione sulle nostre regioni centro-settentrionali o, per meglio dire, dalla profonda area di bassa pressione che l’ha generata nel suo transito sull’Europa centrale.

Ora, con il passaggio dell’asse di questa saccatura, inizieremo a risentire dell’aria fresca che discende dal lato opposto della stessa e che punterà l’Italia con sostenuti venti di Libeccio e di Ponente. Sparisce quindi lo Scirocco e le temperature iniziano una evidente discesa, un vero e proprio salto, che entro 36-48 ore, porterà i termometri ad abbassarsi anche fino a 10°C rispetto ai valori di domenica. Tra questi ricordo i 26°C di Catania e i 24°C di Palermo e Reggio Calabria.

Il raffreddamento inizierà già nella giornata di lunedì 12, ma sarà martedì 13 che completerà l’opera restituendo al nostro meridione un profilo termico nuovamente in linea con i valori medi del periodo.

Luca Angelini

Sud Italia: e ora il “tonfo” delle temperature