18 February 2019

TEMPERATURE: breve scaldata sabato, poi di nuovo FREDDO

Così come sono arrivate, le fredde correnti native dell’Artico canadese presto se ne andranno, tallonate da un flusso temporaneamente meno freddo proveniente dal medio Atlantico. Sarà il tentativo da parte dell’anticiclone delle Azzorre per cercare di impostare un nuovo pattern climatico, tuttavia, come vi abbiamo spiegato nel nostro ultimo VIDEO, il vortice polare non gliela passerà.

Osservate il grafico in figura (clic per aprirlo), che ci mostra il riassunto di tutte le corse elaborate dal modello americano GFS: la risalita delle temperature avverrà già nel pomeriggio di venerdì 26 al nord, e nella giornata di sabato 27 gennaio anche sulle altre regioni comunque, con l’inserimento dell’aria medio-atlantica testimoniata dalla rotazione del vento dai quadranti occidentali, le temperature si concederanno una puntata verso l’alto, riuscendo in qualche caso a superare le medie del periodo. Probabilmente ci riusciranno sulle pianure del settentrione e in parte anche sulle centrali adriatiche, laddove agirà una certa ricaduta favonica, mentre altrove si tornerà in media.

Tempo 24-36 ore poi ecco le correnti ruotare nuovamente dai quadranti settentrionali e determinare da lunedì 28 gennaio una nuova ricaduta delle temperature (e anche delle condizioni meteorologiche) un po’ su tutto il Paese. Un calo ci riporterà sotto la media sino alla massima scadenza individuabile per via probabilistica e numerica, ovvero sino alla fine del mese.

Luca Angelini