23 October 2020

TEMPERATURE: ci vorrà una settimana a smaltire l’aria fredda, guardate

L’aria fredda giunta in questi giorni sul bacino del Mediterraneo e sull’Italia era partita a suo tempo da una zona posta attorno alla Groenlandia dove le temperature erano già sotto la media in origine. Una situazione che non si presentava da diverso tempo, visto e considerato che proprio quell’area è una tra quelle che si stanno riscaldando di più sul Pianeta.

Fatto sta che ora per scalzarla via, in assenza di interventi caldi subtropicali (che non ci saranno), ci vorrà del tempo, circa una settimana.

Questo vuole dire che sino a metà della nuova settimana i valori, pur in lieve timida ripresa specie durante il giorno, rimarranno al di sotto della media, salvo poi pareggiare i conti con la norma tra giovedì 1 e sabato 3 ottobre. Il video qui sotto ci fa capire per bene quello che intendiamo: si tratta della media di 20 previsioni parallele (i giorni sono indicati in alto a destra).

Intorno al prossimo weekend poi, attraverso questo canale depressionario, giungerà molto probabilmente una nuova saccatura che metterà a confronto due masse d’aria molto diverse tra loro: una calda subtropicale che pare dilagare verso il nostro meridione, che pertanto assisterà in quei giorni ad una risalita dei valori al di sopra della media, e un’altra fredda di natura polare marittima che finirà per interessare il nord e il centro, dove pertanto potrebbe aversi una nuova ricaduta delle temperature al di sotto della media.

Per ora ci basti questa anticipazione di massima, in attesa degli elementi prognostici aggiornati che ci consentiranno nei prossimi giorni di confermare e andare avanti con la previsione. Ovviamente state con noi!!

Luca Angelini