29 March 2020

TEMPERATURE, l’ultimo tonfo

Il susseguirsi di masse d’aria fresca defluite lungo un canale quasi stazionario aperto dal Polo verso l’Europa centrale e l’Italia ha mantenuto fin’ora il quadro delle temperature spesso al di sotto della media. L’ultimo impulso freddo come un gran finale sta dilagando proprio in queste ore sul nostro Paese.

Porterà una sensibile discesa delle temperature che si porteranno al di sotto della media fino a 3-4°C per circa 24 ore tra mercoledì 29 e giovedì 30 maggio. Potrebbe fare eccezione l’angolino di nord-ovest (Valle d’Aosta, pianura piemontese e Lombardia occidentale) per possibile inserimento di venti di Foehn a favore di un rialzo dei valori massimi diurni.

Perchè allora abbiamo titolato “l’ultimo tonfo”?

Perchè, a partire dal fine settimana, la circolazione proporrà un certo cambiamento, facendo affluire sul Mediterraneo e sull’Italia masse d’aria più calde di origine subtropicale marittima a sostituzione di quella polare. Insomma ce ce sarà abbastanza per portare i primi caldi, tecnicamente moderati, ma, capite bene che, arrivando all’improvviso, avremo uno sbalzo che si farà certamente sentire.

Luca Angelini

Powered by Siteground