25 September 2018

Temperature massime: di giorno o di notte?

A prima vista parrebbe una domanda retorica, ma in meteorologia, come in amore, non bisogna mai dar le cose per scontato.

Nei vari bollettini meteo spesso per motivi di praticità, viene fatta menzione delle temperature rilevate alle ore 13.00 (in inverno con l’ora solare) o alle ore 14.00 (in estate con l’ora legale), prendendo i rispettivi valori rispettivamente come massimi relativi della giornata. La temperatura massima, in condizioni normali, con cielo sereno e vento debole, viene rilevata intorno alle 14.30 in dicembre, alle 15 in gennaio, alle 15.30 circa in febbraio; al contrario in estate, questo valore si registra intorno alle 16.30, nei centri cittadini anche alle 17.00.

Lo stesso per le temperature notturne, le quali vengono invece generalmente rilevate appena prima dell’alba.

Attenzione però: in caso di condizioni meteo “disturbate” non è affatto detto che la temperatura massima delle 24 ore debba per forza di cose venire registrata durante il giorno, così come non è detto che il valore minimo corrisponda ad un orario notturno.

Può accadere infatti che una densa copertura nuvolosa notturna impedisca il regolare calo termico, l’arrivo poi di una perturbazione il mattino successivo, con forti precipitazioni e conseguente inserimento di aria fredda, può far si che durante il giorno il valore della temperatura si abbassi rispetto a quella registrata la notte precedente.

In questo caso la temperatura minima delle 24 si riferirà alle ore diurne, quella massima alle ore notturne.

Caso a sè fanno poi le rilevazioni d’alta montagna, dove l’avvezione delle masse d’aria normalmente prevarica, se non addirittura sovverte, l’avvicendarsi del ciclo termico diurno. Osservate il grafico (di repertorio) delle temperature registrate alla stazione meteorologia più alta d’Europa, posta presso il Rifugio, quota 4.559 metri s.l.m.: in occasione dell’invasione calda subtropicale continentale dal nord Africa: come vedete l’avvezione (l’afflusso della nuova massa d’aria) ha invertito i valori minimi e massimi del 2 e del 3 maggio 2015, facendo registrare durante il giorno un valore più basso rispetto alla notte successiva.

Luca Angelini

Temperature massime: di giorno o di notte?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.