26 June 2019

Temperature massime sempre in pieno giorno? Non è detto

Chi segue assiduamente i vari bollettini meteo ha di certo ben presente che viene fatta menzione delle temperature rilevate alle ore 13.00 (in inverno, ora solare) o alle ore 14.00 (in estate, ora legale). In realtà si tratta appunto delle temperature riferite a rispettivi orari di metà giornata, che non sono quelle massime.

La temperatura massima, in condizioni normali, con cielo sereno e vento debole, viene rilevata intorno alle 14.30 in dicembre, alle 15.00 in gennaio, alle 15.30 circa in febbraio; al contrario in estate, questo valore si registra intorno alle 16.30, nei centri cittadini anche alle 17.00.

Il tutto quando le condizioni meteorologiche sono improntate al tempo stabile e soleggiato. In condizioni diverse infatti questa regoletta empirica può letteralmente saltare, tanto che la temperatura massima delle 24 ore non è detto che debba per forza di cose venire registrata durante il giorno, ne che la minima notturna debba obbligatoriamente venir registrata poco prima dell’alba.

Può accadere infatti che la presenza di una densa copertura nuvolosa notturna, “rimbalzando” la radiazione infrarossa emessa dal terreno, impedisca il regolare calo termico. In questo caso l’eventuale intervento di una perturbazione il mattino successivo, con forti precipitazioni e conseguente inserimento di aria fredda, può far si che durante il giorno il valore della temperatura si abbassi tanto da risultare inferiore a quella registrata la notte precedente.

Della serie il tempo è bello perchè è vario…”.

Luca Angelini

Temperature massime sempre in pieno giorno? Non è detto