TEMPERATURE: per tornare alla normalità si andrà per le lunghe

E ora il problema è quello di capire quando si tornerà ad un regime termico normale. Per “normale” non si intende avere temperature che spacchino il grado centigrado, ma auspicare che la stagione faccia il suo corso ossia la primavera. Per l’estate infatti c’è tempo.

Dunque, cosa emerge a riguardo dalle ultimissime elaborazioni numeriche?

Emerge che aprile molto probabilmente si concluderà con temperature decisamente superiori alla medla climatologica, quella calcolata sull’andamento medio degli ultimi 30 anni. L’alta pressione riuscirà infatti a scaldare la massa d’aria in ambito mediterraneo inoltre, per la fine del mese, si attende un ulteriore apporto di aria calda dai quadranti meridionali per il probabile posizionamento tra Francia e Spagna di una saccatura atlantica.

Successivamente a questa fase, aria più fresca atlantica potrebbe (l’incertezza a riguardo di quest’ultimo passaggio però è ancora piuttosto elevata) riportare le temperature a valori più consoni al periodo ad iniziare dalle regioni settentrionali. Siamo nei primi giorni di maggio. Entro la prima settimana del nuovo mese forse anche il resto d’Italia risentirà di questo ricambio d’aria ma, come vedete, c’è ancora tempo e la cosa andrà senz’altro per le lunghe.

Luca Angelini

TEMPERATURE: per tornare alla normalità si andrà per le lunghe