5 December 2019

Tempo e temperature, ecco perchè non ci sono più le mezze misure

Non è un luogo comune, ma una constatazione sul campo che è stata anche dimostrata dati alla mano e la situazione attuale ne conferma l’andamento. Se osserviamo la cartina qui sotto esposta, noteremo che la circolazione atmosferica è vistosamente impostata per meridiani.

Aria fredda scende (in latitudine) e aria calda sale determinano la presenza di due evidenti dipoli di temperatura adiacenti, molto sopra la media (segno “+”), molto sotto la media (segno “-“), in altre parole, o troppo fresco per il periodo, o troppo caldo per il periodo. In un solo termine: “estremizzazione”.

Come vedete anche l’Italia si trova interessata da questa situazione e lo sarà ancor più nel prossimo weekend (la carta si riferisce a venerdì 14 giugno) e spiega i motivi per i quali all’estremo nord-ovest farà fresco e su tutto il resto dell’Italia, ma soprattutto al centro e al sud, farà molto caldo.

Ecco cosa vuol dire non avere più l’anticiclone delle Azzorre come mediatore nel tenere a bada gli eccessi.

Luca Angelini

Powered by Siteground