Tirreniche e Isole Maggiori, sarà un lunedì di gran secco

In questo breve editoriale vi segnalo una condizione climatica particolarmente avversa per le nostre regioni tirreniche e sulle Isole Maggiori, che nella giornata di lunedì potranno venire interessate da venti catabatici. In altre parole i venti settentrionali che spireranno verso le rispettive regioni si troveranno a dover scavalcare le montagne riversandosi poi dal lato opposto come venti di caduta.

Il vento in questione, scendendo di quota e passando a pressioni maggiori, quindi comprimendosi, si scalderà ulteriormente e causerà l’evaporazione dell’umidità che troverà sul suo camino. Ecco perchè il caldo di oggi, lunedì 7 agosto, sarà un po’ diverso da quello dei giorni scorsi, sarà un caldo leggermente meno afoso ma estremamente secco, torrido.

La cartina allegata (click per aprirla) il fenomeno evidenziato risulta particolarmente vistoso sul lato tirrenico, dove il Grecale più fresco in arrivo dal mare sul lato adriatico giungerà qui compresso e riscaldato..Solo eventuali brezze potranno contrastare in modo irregolare questa situazione, recando temporaneo sollievo lungo la fascia costiera. Accadrà quello che si è riscontrato sino a ieri ad esempio sulla Romagna per il vento opposto, quello da sud-ovest che loro chiamano Garbino.

Lo stesso dicasi per l’entroterra delle nostre isole Maggiori, in Sardegna per il Maestrale e per in Sicilia per la Tramontana. Caldo secco che non può far altro che mettere in stress ulteriore la vegetazione e render purtroppo favorevoli anche le condizioni d’innesco di eventuali incendi.

Luca Angelini

Tirreniche e Isole Maggiori, sarà un lunedì di gran secco