12 November 2018

Tra giovedì 6 e venerdì 7 settembre qualche TEMPORALE in viaggio tra nord e centro

In linea con quanto avevamo anticipato in questo editoriale, l’alta pressione cede qualche punto in favore di una saccatura di origine atlantica che lambirà le nostre regioni settentrionali. Pur risultando più attiva sul versante nord-alpino, l’area di instabilità atmosferica associata riuscirà ad inviare un po’ di nuvolaglia anche verso le nostre regioni. Il passaggio avverrà tra giovedì e venerdì.

GIOVEDI 6 temporali sparsi, specie dal pomeriggio, si avranno pertanto sulla fascia alpina e prealpina, talora anche severi, con associate forti piogge concentrate in poco tempo, intense raffiche di vento, grandinate di piccole o medie dimensioni. I fenomeni potranno poi sconfinare sulle aree pianeggianti di Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli interessando soprattutto i settori a nord del fiume Po, anche se in forma più isolata. Nel corso della giornata qualche focolaio temporalesco potrà attivarsi anche a ridosso dell’Appennino centro-settentrionale e interesseranno con maggior probabilità l’Umbria e la Toscana.

VENERDI 7 ancora possibilità di acquazzoni e locali manifestazioni temporalesche possibili tra Lombardia, Liguria, Triveneto, Emilia, Romagna, Toscana, Umbria e Marche. Un po’ di annuvolamenti potranno solcare i cieli anche sulle altre regioni, ma senza fenomeni e con schiarite soleggiate comunque prevalenti. Nessun particolare riflesso sull’andamento delle temperature, che potranno scendere temporaneamente nelle zone interessate dai fenomeni più intensi, restando invece inalterate altrove.

Luca Angelini

Tra giovedì 6 e venerdì 7 settembre qualche TEMPORALE in viaggio tra nord e centro