18 September 2021

.

Ultima settimana di luglio: meno CALDO, ma attenzione al "ritorno di fiamma" al centro-sud

probabilFermo restando quando anticipato nell’approfondimento del 22 luglio, gli aggiornamenti odierni ci permettono di fare un passo in avanti e delineare quella che potremmo identificare come FASE 4 (dal 28 al 31 luglio).

Se il nostro settentrione rimarrà sotto il tiro di un flusso temperato di origine atlantica, il centro e soprattutto il sud e le Isole Maggiori, potrebbero venire interessate da un promontorio di aria calda di estrazione nord-africana che di fatto ridurrebbe a sole 24-36 ore il calo termico previsto. Una scaldata che comunque si potrebbe rivelare temporanea, speculare, per così dire, al’affondo dell’aria fresca sull’Europa occidentale.

In via sinottica infatti due saranno le ondulazioni depressionarie che verranno ad interessare l’Europa centro-occidentale: la prima si renderà responsabile del ricambio d’aria che comunque rimane confermato a partire dal prossimo fine settimana, la seconda elongherà il suo asse più ad ovest, con vertice sulle Canarie.  Da questa posizione, l’elevato gradiente nel frattempo generatosi tra la circolazione atlantica e quella nord-africana, attiverà una risposta calda da sud-ovest verso il Mediterraneo centrale, che coinvolgerà come detto il nostro centro-sud tra il 28 e il 31 luglio, dapprima in quota, poi anche nei bassi strati.

Insomma, un cambiamento tutto da mettere a fuoco, che si mostra in tutta la sua complessità ma n mano che ci si avvicina alla scadenza. Vi aspetto per le ulteriori novità.

Luca Angelini

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.