18 January 2019

Ultimissime: ecco dove nevicherà in pianura tra domenica e lunedì

Come indicato nel nostro precedente intervento, la situazione generale incerta ci ha costretti ad attendere l’ultimo minuto per redigere un quadro previsionale attendibile. Dunque andiamo subito al sodo, passando in rassegna, regione per regione, la possibilità di nevicate fino in pianura tra la giornata di domenica 16 e quella di lunedì 17 dicembre. Come vedrete nella nostra cartina (clic per aprirla), queste ultime interesseranno essenzialmente alcune tra le nostre regioni settentrionali. Si tratterà per lo più di fenomeni di debole intensità.

VALLE D’AOSTA: nevicate lungo i settori di confine a partire da metà mattinata di domenica, in estensione intermittente anche alle altre zone con interessamento anche del fondovalle dove comunque i fenomeni saranno di debole intensità. Lunedì ulteriori nevicate sui settori prossimi al confine di Stato. Interessamento capoluogo 80%.

PIEMONTE: asciutto fino a domenica pomeriggio. Dalla sera possibili deboli nevicate sparse e intermittenti fin su pianura e fondovalle, più continue sui settori alpini prossimi al confine di Stato, meno probabili invece su Ossola, Verbano e Canavese. Lunedì mattina ultime spruzzate su Alessandrino e Novarese, poi cessazione dei fenomeni. Interessamento capoluogo 80%.

LOMBARDIA: asciutto fino a domenica pomeriggio. Da domenica sera e per l’intera nottata successiva deboli nevicate che raggiungeranno anche le quote di pianura interessando soprattutto basso Milanese, Pavese Lodigiano e Cremonese. Solo spolverate o nevischio su alto Milanese, Brianza, pianura bergamasca, bresciana. Fenomeni poco probabili o addirittura asciutto, su zona Lario e lungo la fascia prealpina. Probabile pioggia debole o mista a neve a inizio evento, nel Mantovano. Nevicate invece lungo i settori alpini più settentrionali della Valtellina. Lunedì ultimi fiocchi in mattinata sulla Lomellina, poi cessazione dei fenomeni. Interessamento capoluogo 70%.

LIGURIA: nel corso di domenica mattina attivazione delle precipitazioni, che risulteranno nevose a partire da 500-600 metri. Quota neve in abbassamento fin verso i 300-400  metri nell’entroterra di Genova e Savona, dove anche si avrà un successivo passaggio ad episodi di gelicidio nelle vallate appenniniche. Lunedì mattina ultime precipitazioni sui settori di Levante, poi cessazione. Interessamento capoluogo 10%.

EMILIA ROMAGNA: asciutto fino a domenica pomeriggio. Da domenica sera alle ore centrali di lunedì precipitazioni deboli ma diffuse su tutta la regione, a carattere nevoso anche in pianura ad eccezione della fascia costiera e dell’immediato entroterra. Interessamento capoluogo 90%.

VENETO: asciutto fino a domenica sera. Nella notte e nella prima mattina di lunedì deboli precipitazioni sui settori di pianura più meridionali, Padovano, Rodigino, Veneziano. I fenomeni saranno a prevalente carattere piovoso, al più temporaneamente misti. Interessamento capoluogo 15%.

FRIULI VENEZIA GIULIA: fenomeni generalmente assenti, al più qualche episodio temporaneo di pioviggine lungo le coste nella notte tra domenica e lunedì.

Luca Angelini