Una nave per aiutare le previsioni meteorologiche

Il gruppo navale danese Maersk oggi ha annunciato che rilascerà tutte le osservazioni meteorologiche e oceaniche passate, presenti e future a favore della comunità scientifica di tutto il mondo. I dati raccolti dalle navi Maersk a partire dal 2022 diventeranno quindi di dominio pubblico e aumenteranno sensibilmente le osservazioni meteorologiche e oceaniche disponibili al pubblico, aumentando del 28% il database utile ad inizializzare i modelli numerici di previsione. L’obiettivo è anche quello di aiutare la ricerca sul clima e fornendo dati meteorologici provenienti dagli oceani di tutto il mondo, dove la copertura dei dati a livello del suolo è ridotta, e la maggior parte dei dati proviene da osservazioni satellitari che hanno i loro limiti.

L’Organizzazione Meteorologica Mondiale (WMO) ha accolto con favore questa notizia. In collaborazione con il Servizio Meteorologico nazionale tedesco, Maersk ha installato stazioni meteorologiche automatizzate su molte delle sue navi. Si tratta di stazioni di misurazione calibrate per la ricerca che raccolgono una gran varietà di dati con una qualità superiore, migliorando ulteriormente il contributo alle previsioni meteorologiche e alle scienze del clima. Da ora quindi tutte le 300 navi di proprietà di Maersk condivideranno i dati più volte al giorno, per un totale di più di 7.000 osservazioni nell’arco delle 24 ore. 

Report Luca Angelini