25 October 2020

Venerdì 13 forte maltempo, NEVE a bassa quota al nord, pioggia e venti forti altrove

La perturbazione atlantica che da giorni andiamo annunciando ha fatto il suo ingresso sul Mediterraneo e oggi, VENERDI 13 dicembre, interesserà tutta l’Italia portando intense condizioni di maltempo.

Al MATTINO ultime schiarite su Puglia, Basilicata e Calabria, altrove nubi estese, con elevata probabilità di precipitazioni al nord, sulle regioni tirreniche e sulle Isole maggiori. NEVE sino a quote di fondovalle sulle Alpi e a tratti anche in pianura Padana tra Piemonte, Lombardia, Emilia e Veneto, intorno a 800-1.000 metri sull’Appennino centro-settentrionale (vedi VIDEO qui sotto). Pause asciutte invece possibili sulla pianura Cuneese, sull’Imperiese e in Romagna. In prevalenza asciutto lungo tutto il versante adriatico.

Nella SECONDA PARTE DELLA GIORNATA maltempo con piogge diffuse su Triveneto, Romagna e su tutto il centro-sud, con particolare riferimento alle zone interne e tirreniche, dove non mancheranno anche isolati TEMPORALI. Allerta ARANCIONE della Protezione Civile per la Calabria Tirrenica. Maggiori pause asciutte lungo le coste molisane, pugliesi e lucane. Nevicate sull’Appennino centrale intorno a 1.200 metri, su quello meridionale a partire da 1.500 metri. Tendenza a cessazione dei fenomeni al nord-ovest e in Sardegna, con aperture del cielo, specie in montagna, ad eccezione dei settori di confine e della Valle d’Aosta, dove sfonderanno ulteriori nevicate portate da nord.

VENTI moderati da sud-ovest al mattino sui bacini di ponente e sullo Ionio, Scirocco in Adriatico, fino a forti da nord-ovest dal pomeriggio, addirittura tempestosi in serata in quota sulle Alpi, sulle Isole e lungo le coste tirreniche. MARI da agitati a molto agitati, fino a grossi il mar di Sardegna, il Tirreno centrale e meridionale, con rischio di violente mareggiate, specie a ridosso delle coste occidentali sarde, di quelle sicule e calabresi tirreniche. TEMPERATURE in diminuzione.

Luca Angelini

Powered by Siteground