30 November 2020

Venerdì 23 marzo: al SUD ancora vento forte, freddo e qualche nevicata a bassa quota

La circolazione ciclonica che da alcuni giorni ha preso possesso del Mediterraneo centrale non si è ancora esaurita. Il suo raggio di azione però tenderà a spostarsi lentamente verso levante, seguito da un rialzo della pressione a partire da ovest. Questo determinerà in primo luogo un deciso miglioramento del tempo al centro-nord, dove venerdì 23 marzo prevarranno condizioni di tempo soleggiato, mentre il sud resterà ancora penalizzato dal ventaglio nuvoloso legato al vortice, attesi transitare con il suo minimo di 980hPa, sul Canale d’Otranto.

Tutti i fenomeni legati a questa situazione di maltempo si concentreranno pertanto al sud, fatta eccezione per la Sicilia che ne sarà già uscita nella precedente nottata. Avremo tempo instabile su tutto il meridione peninsulare (tempo non più perturbato, quindi con precipitazioni intervallate da brevi pause asciutte), con rovesci che, dato il contesto di temperature ancora sensibilmente al di sotto della media, potranno manifestarsi a carattere nevoso fin verso i 400-600 metri.

Il vento, come detto, sarà forte dai quadranti settentrionali, principalmente Tramontana su Molise, Puglia, Campania e Basilicata, Maestrale Su Calabria e Sicilia. I rispettivi mari saranno molto mossi, con le onde più alte (fino a 4 metri in mattinata) sulle coste settentrionali della Sicilia. Le temperature sono previste stazionarie su valori bassi per il periodo, tendenti ad aumentare solo a partire dalla giornata di domenica 25.

Luca Angelini

Venerdì 23 marzo: al SUD ancora vento forte, freddo e qualche nevicata a bassa quota